Antico Caffè San Marco

Trieste (TS)

via Battisti 18/AI – 34125 Trieste

tel. +39 040 2035357

info@caffesanmarco.com

http://www.caffesanmarco.com/ 

Oltre 100 anni di storia
Il Caffè San Marco, uno dei più noti caffè storici di Trieste, è stato inaugurato nel 1914 in via Battisti 18. Il Caffè preserva intatto il suo fascino ed è insignito della prestigiosa onorificenza di “locale storico d’Italia”.

Il San Marco non è solo caffetteria, ristorante e pasticceria. Con la nuova gestione il Caffè è tornato a essere il luogo d’incontro per antonomasia valido per tutti momenti della giornata. Un’eccellente lista vini, che annovera le più importanti cantine del Friuli Venezia Giulia e i vini dei produttori emergenti dei Paesi a noi vicini, fa del Caffè una fornita enoteca dove bere un buon calice di vino o comprare una bottiglia come souvenir.

Non solo cucina
Il luogo perfetto per l’ora dell’aperitivo, grazie all’ampia offerta del cocktail-bar. Ottimo ristorante dove gustare eccellenti piatti, attraverso i quali conoscere il nostro territorio e scoprire le sue peculiarità dal Golfo al Carso. Un’offerta gastronomica sincera, molto attenta alla stagionalità e sostenibilità dei prodotti utilizzati.

Menu Sapori del Carso

Antipasto

Flan di zucca, con crema di ricotta di Pecora Carsolina Antonič e semi di zucca

Piatto principale 

Petto d’anatra con maionese alla Bianchera 

Dolce 

Tortino alle Pere dell’Alpe Adria   

2 calici di vino del Carso in abbinamento 

Acqua 

Caffè 

38,00 €

Ricetta Sapori del Carso

PETTO D’ANATRA CON MAIONESE ALLA BIANCHERA

Ingredienti:
Petto d'anatra, Sedano rapa 1 piccolo, Guanciale 50 gr a fette sottili, Miele di marasca 20 gr, Olio bianchera 100 gr, Olio semi 75 gr, Mela Zeuka 1, Limone 1, Mirtilli 15 gr

Pelare il sedano rapa e tagliare a fette sottili due terzi del totale lasciando il resto da parte.
Cuocere il sedano rapa con un pò d'olio evo e sale a fiamma bassa facendo sudare bene e poi quando la verdura risulta morbida e si sfalda aggiungere poca acqua e lasciare bollire a fiamma massima per circa 5 minuti.
Frullare poi il sedano rapa regolando la quantità di liquido rimasto emulsionando con circa 30 ml di olio Bianchera.
Partendo dalla padella antiaderente fredda e senza olio iniziare a cucinare il petto d'anatra tassativamente dalla parte della pelle a contatto con la padella fino a che la pelle non risulterà croccante e dorata per poi porla su una teglia con carta da forno. Per finire la cottura cuocere l'anatra in forno a 180 gradi per 7 minuti.
Porre le fette di guanciale tra due fogli di carta da forno su una teglia da forno con un’altra teglia sopra e cuocere al forno a 180 gr per circa 10 minuti. Tamponare con un pò di carta le fette di guanciale ottenute e lasciarle a temperatura ambiente.
Montare il tuorlo d'uovo con 10 gr di miele di marasca aggiungendo 50 ml di olio d'oliva Bianchera e l'olio di semi fino a creare una maionese stabile. Salare a piacere.
Tagliare il rimanente sedano rapa e la mela di Zeuka a cubetti piccoli di circa mezzo centimetro e inserirli in una bowl insieme ai mirtilli. Condire il tutto con sale, il restante olio d'oliva e un pò di zest di limone e succo di limone.
Servire l'anatra calda laccata a fine cottura con la restante mela tagliata a metà, qualche ciuffo di maionese al miele, l'insalata e il guanciale croccante.